Sacile dopo l'Unità d'Italia

Iniziativa dell'Accademia San Marco di Pordenone
Con Stefania Miotto

Nel 1866 il Friuli, e con esso la città di Sacile, entravano a far parte del Regno d’Italia.
Ma come si viveva nel centro liventino negli anni immediatamente successivi alla sua annessione? E quali figure significative si potevano incontrare?
Nel corso della conferenza, ci faremo accompagnare idealmente da alcuni di questi personaggi.

Stefania Miotto è laureata in Conservazione dei Beni Culturali presso l’Università degli Studi di Udine, ateneo che le ha conferito nel 1997 una borsa di ricerca biennale di carattere storico-artistico; dal 2001 insegna Lettere nella Scuola secondaria di I grado di Caneva. Nei suoi studi ha approfondito la storia dell’arte friulana e veneta, con particolare attenzione all’aspetto iconografico e documentario. Si è occupata inoltre di storia locale, con particolare riferimento all’Ottocento friulano.

 

Mercoledì 2 maggio 2018, ore 18.00
Salone delle Feste di Palazzo Ragazzoni
Sacile, viale Zancanaro 2